Animali in vacanza: online l’elenco delle strutture che accettano i nostri amici a quattro zampe

L’ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali, ha creato una nuova risorsa online dedicata a tutti i proprietari di animali che desiderano portare con se i loro piccoli amici durante le vacanze estive.
Il fenomeno degli abbandoni di animali domestici in occasione delle vacanze estive, purtroppo, è ancora molto diffuso, secondo l’Ente, infatti, ogni anno vengono abbandonati in Italia ben 150 mila cani, di cui 40 mila proprio in occasione delle vacanze estive.
Abbandonare al suo destino un animale abituato alla vita domestica è pericolosissimo, sia per l’animale stesso che anche per le persone, visto che, sottolinea l’ENPA, nell’85% dei casi, un cane abbandonato è destinato a morire in un incidente nel giro di tre settimane, senza contare che negli ultimi dieci anni gli animali domestici abbandonati, coinvolti in incidenti, hanno causato la morte di circa 400 persone.
Proprio per scongiurare questo triste e deplorevole fenomeno, ENPA ha realizzato un sito web dedicato a tutti i proprietari di animali domestici, dal nom evocativo Vacanze Bestiali, il quale propone un dettagliato elenco di tutte le strutture ricettive e turistiche che accettano animali ed offrono anche servizi idonei per gli amici a quattro zampe.
Vacanze Bestiali si divide in sezioni, ognuna delle quali è dedicata a un particolare tipo di struttura turistica: hotel, spiagge, campeggi, ristoranti, parchi naturali ed anche pensioni per animali. Per ogni genere di struttura è possibile effettuare una ricerca limitata alla regione di interesse per visualizzare tutte le aziende turistiche che accettano volentieri anche degli animali domestici.
Su Vacanze Bestiali inoltre, vi è anche una sezione dedicata alle associazioni di “Pet Sitter” italiane, che offrono un qualificato servizio di assistenza per animali domestici.

A completare questo nuovo portale vi sono infine delle sezioni molto utili per chi viaggia con i propri animali domestici, tra cui come viaggi, che fornisce utili informazioni sulla base del mezzo utilizzato per gli spostamenti, i nostri consigli di viaggio e la parola a leggi e regolamenti.
Riguardo all’aspetto normativo, infatti, tutti i cittadini devono ricordare che il comma 9-bis l’articolo 189 del Codice della Strada prevede l’obbligo di intervento in soccorso di animali di qualsiasi tipo in caso di incidente anche semplicemente colposo, ed i trasgressori sono puniti con una sanzione amministrativa fino a 1.559 euro. Anche chi è semplicemente coinvolto in un incidente, senza alcuna colpa, deve assicurare agli animali un tempestivo soccorso, pena una sanzione amministrativa fino a 311 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *