I migliori modelli di macchine da caffè

Diverse sono le tipologie di macchine da caffè presenti sul mercato con caratteristiche e funzionalità differenti. Se ne distinguono quattro principali: macchine a cialde, capsule, automatiche, manuali.
Ad incidere sulla scelta del consumatore sono soprattutto la frequenza di utilizzo, la qualità del caffè desiderata, la praticità e la funzionalità, la spesa/budget a disposizione. Ma quali sono quindi le migliori macchine da caffè e come orientarsi per l’acquisto?

Le macchine da caffè a capsule/cialde sono quelle consigliabili a chi desidera comodità e facilità d’uso. Piccole e maneggevoli, queste macchine uniscono la comodità della monodose pesata e pressata al punto giusto, alla velocità del sistema di riscaldamento e della pulizia.
È importante sottolineare che nelle cialde il caffè è confezionato in materiale composto da cellulosa mentre le capsule sono realizzate con materiali di vario genere, principalmente plastica ed alluminio, in grado per questo di conservare meglio l’aroma e le proprietà del caffè che ne risulterà più intenso e cremoso rispetto al caffè in cialda. Tuttavia, in entrambi i casi, la qualità del caffè prodotto dipende principalmente dal tipo di miscela utilizzato per le cialde o le capsule, che purtroppo non sempre è di livello elevato e questo fa si che la qualità del caffè erogato possa essere inferiore a quello delle altre tipologie di macchine.

Le macchine da caffè automatiche rappresentano invece un’evoluzione delle macchine da caffè manuale e sono in grado di unire la qualità ed il gusto del caffè appena macinato alla comodità di utilizzo e di pulizia.Per poter funzionare necessitano esclusivamente del caffè in chicchi; una volta caricato nel serbatoio, la macchina provvederà alla macina e alla preparazione del caffè tramite l’apposito macina-caffè integrato. Il caffè è ricco di aromi volatili che, una volta macinato, degradano in poco tempo. Per questo le macchine automatiche permettono di conservare tutta la freschezza del caffè e trasferire in tazzina intatti tutti i suoi aromi. Tuttavia, rispetto alle altre tipologie, la spesa iniziale è piuttosto elevata e producono una quantità maggiore di rifiuti da smaltire alla fine del loro ciclo di vita.

Infine le macchine per caffè espresso manuali sono quelle che funzionano con miscele di caffè macinato in polvere ed hanno un funzionamento molto simile alle macchine da bar: ne deriva un’ottima qualità del caffè, ricco, corposo e con una bella crema vellutata. Le macchine da caffè manuali sono sicuramente quelle più adatte per gli intenditori del caffè perché, anche se leggermente più complesse da usare e da pulire, offrono risultati decisamente elevati e paragonabili a quelli del bar. Tuttavia per l’utilizzo è necessario un minimo di dimestichezza dal momento che il caffè in polvere va dosato e pressato nel filtro/manicotto e risulta più complicata da pulire rispetto alle altre tipologie presenti sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*